Stampa
Categoria: 2020
Visite: 3245

Tipologia: Accordo costituzione Comitato Covid-19
Data firma: 1° ottobre 2020
Validità
Parti: Cirfood e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil
Settori: Commercio-Ristorazione, Cirfood
Fonte: filcams.cgil.it


Verbale di accordo

Il giorno 1° del mese di Ottobre, dell’anno 2020 in modalità telematica si sono incontrati: Cirfood s.c. […], Filcams Cgil Nazionale […], Fisascat Cisl Nazionale […], Uiltucs Uil Nazionale […]

Premesso che
• Con Decreto Legge n. 6 approvato il 23 febbraio 2020 ed attuato con i successivi DPCM approvati in data 23 febbraio 2020, 25 febbraio 2020, 1 marzo 2020, 4 marzo 2020, 8, 9 e 11 marzo 2020 e successivi fino al DPCM del 26 aprile 2020, son state emanate “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
• In data 14 Marzo 2020, sotto l’egida del Governo, le Parti Sociali hanno sottoscritto il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro", aggiornato e integrato il 24 aprile 2020 e recepito nel DPCM del 26 aprile u.s., allo scopo di assicurare adeguata protezione nei luoghi di lavoro ai lavoratori nel periodo dell’emergenza sanitaria da coronavirus e di fornire indicazioni operative finalizzate a incrementare le misure precauzionali di contenimento.
• Con l’allegato no 17 al DPCM del 17.5.20 con il protocollo Stato Regioni sono state emanate le linee guida specifiche per la ristorazione.
• È opinione condivisa della Società e delle OO.SS che il Protocollo sopracitato, condiviso nei contenuti e negli obiettivi, nella sua attuazione richieda che vengano considerate alcune specificità organizzative riguardanti le attività svolte dalla Società presso le committenze pubbliche e private, i cantieri/unità operative, i centri cottura, la sede della Società, anche attraverso l’individuazione di un Protocollo Aziendale.
♦ Cirfood al fine di dare tempestiva risposta alle richieste di informazione sul Protocollo sopracitato ha provveduto a fare una serie di operazioni, in attesa di istituire il “ Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione", come previsto all’art. 13 del Protocollo.
♦ Le parti si sono incontrate in data 1° giugno e 6 agosto 2020, per consentire all’Azienda di illustrare quanto fatto per la gestione, nell’immediato, del Protocollo sottoscritto dalle Parti Sociali anche in seguito alle richieste di chiarimento e di intervento pervenute dalle OO.SS. a livello territoriale e hanno convenuto di proseguire a garantire adeguati livelli di protezione in tutti i luoghi/appalti/cantieri di lavoro, adottando le misure necessarie per tutelare la salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori.
♦ In tali incontri l’Azienda ha illustrato la propria complessa articolazione, composta da numerose unità produttive e numerosi cantieri di diversa natura, con oggettive specificità, con dimensionamento variegato su tutto il territorio nazionale; le OO.SS., nel prendere atto di quanto esposto dall’impresa, hanno sottolineato la necessità di individuare soluzioni idonee a ricevere e potenziare il contributo da parte degli RLS e delle RSA/RSU aziendali.
♦ Le Parti intendono dare piena attuazione al Protocollo su menzionato e addivenire alla costituzione di Comitati, anche in conformità con il “Protocollo di Intesa” sottoscritto in data 15 luglio 2020 da Angem, Agci, Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative e Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, ritenendo altresì importante, sia per la diffusione del Protocollo Aziendale, sia nella fase di monitoraggio e verifica della sua attuazione, l’identificazione di un presidio territoriale composto da componenti di parte aziendale e componenti di parte sindacale, che attraverso percorsi codificati possano agevolare il compito del Comitato Nazionale.

Tutto ciò premesso:
1. le Premesse sono parte integrante del presente accordo;
2. le Parti convengono di costituire il Comitato Aziendale istituito presso la sede legale di Cirfood che potrà riunirsi anche con modalità da remoto sino al termine dell’emergenza e composto complessivamente da:
3 componenti effettivi (e altrettanti supplenti) per Organizzazione Sindacale firmataria il presente accordo, individuati prioritariamente tra gli RLS e tra le RSA/RSU, designati dalle stesse OO.SS. tenendo altresì conto della dislocazione territoriale, i cui nominativi verranno comunicati entro 5 giorni dalla data di sottoscrizione, e da pari numero di componenti effettivi (e supplenti) di parte aziendale, tra cui RSPP, Medico Competente, Responsabile Sistemi Certificati e Responsabile Relazioni Industriali;
3. alle riunioni del Comitato così costituito è prevista la possibilità di avvalersi della partecipazione dei Segretari Nazionali di Filcams, Fisascat, Uiltucs;
4. le riunioni del Comitato Aziendale saranno verbalizzate. Il documento sarà diffuso tramite comunicazione telematica, oltre ad essere inviato alle Organizzazioni Sindacali Nazionali; nel caso in cui il verbale contenga segnalazioni per la modifica del Protocollo Aziendale il verbale dovrà essere inviato al Direttore Generale per l’eventuale assunzione delle decisioni aziendali;
5. il Comitato, per sua natura temporaneo, avrà la funzione di verificare l’applicazione del Protocollo Aziendale per la regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19, suggerendo eventuali aggiornamenti od implementazioni anche in funzione delle specifiche Ordinanze Regionali e/o in funzione delle richieste provenienti dai numerosi committenti delle singole unità operative di appalto, dislocate in tutto il territorio nazionale dove Cirfood opera come appaltatore;
6. ferme restando prerogative, funzioni e agibilità dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, il cui ruolo si conferma centrale, a maggior ragione nell’attuale situazione di emergenza sanitaria, le Parti convengono che, nell’ambito delle sette macroaree territoriali in cui attualmente è suddivisa l’impresa, Cirfood individuerà 3 figure di riferimento aziendali (ed eventuali supplenti), le OO.SS. individueranno 3 RLS o RSA/RSU (ed altrettanti supplenti) per Organizzazione, le quali si confronteranno per concordare eventuali segnalazioni da inviare al Comitato Aziendale. A tal fine Le Parti concordano che:
a) appena indicati dalle OO.SS. firmatarie il presente Verbale di Accordo, i nominativi dei referenti territoriali sindacali e aziendali, verranno pubblicati, nelle bacheche del solo territorio di riferimento, così come i nominativi dei referenti aziendali territoriali;
b) i referenti territoriali aziendali e sindacali, dovranno confrontarsi al fine di monitorare l’applicazione del Protocollo Aziendale anti Covid 19 e di raccogliere eventuali segnalazioni, valutazioni e proposte da parte delle RSA/RSU/RLS del territorio;
7. considerata la complessa articolazione aziendale, al fine di consentire la massima partecipazione delle RSA/RSU/RLS aziendali, viste le restrizioni dovute al periodo di emergenza, ed al fine di garantire la massima trasparenza verrà creata per i delegati e per i referenti territoriali una speciale area nel portale aziendale (o casella di posta elettronica) il cui accesso sarà loro riservato unitamente ai membri del Comitato;
8. il Comitato Aziendale si riunirà di norma bimensilmente, con modalità da remoto tramite strumenti di connettività alla rete aziendale (pc e tablet); rimarrà attivo sino al 31.12.2020 o, se successivo, sino al termine dell’emergenza epidemiologica (eventualmente stabilita in continuità con la delibera del Consiglio dei Ministri n° 737 del 31.1.2020 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 1.2.2020, e la relativa proroga di cui al Decreto Legge 30 luglio 2020, n. 83 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30.7.2020) e opererà in conformità anche alle eventuali successive previsioni normative in materia. Alle RLS/RSA/RSU componenti il Comitato Aziendale, sono riconosciute individualmente fino a 4 ore settimanali per l’espletamento delle attività in oggetto, da usufruirsi entro il 31 dicembre 2020;
9. le parti convengono che il Comitato Aziendale qui costituito si incontrerà entro 10 giorni dalla nomina delle Organizzazioni Sindacali e comunque entro il 15 ottobre 2020;
10. Le tematiche del Protocollo Aziendale Covid-19 potranno essere materia di confronto anche a livello di singolo appalto, nel caso attraverso l’attivazione di un Comitato e di specifici incontri in materia a livello territoriale congiuntamente tra la Direzione Aziendale e RLS, RSA/RSU, nonché con le strutture territoriali delle OO.SS. firmatarie il presente accordo;
11. le Parti condividono che il tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro debba essere ancora più al centro dell’azione comune, pertanto convengono di favorire l’individuazione, da parte delle Organizzazioni Sindacali Territoriali, di nuovi RLS, se non presenti, al fine, anche attraverso la formazione, di aumentare la cultura della Salute e Sicurezza nell’impresa.