Stampa
Categoria: 2020
Visite: 3095

Tipologia: Accordo
Data firma: 16 novembre 2020
Validità: 31 marzo 2021
Parti: Gruppo Generali e Coordinamenti RSA/First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Fna, Snfia
Settori: Credito Assicurazioni, Generali
Fonte: fisac-cgil.it


Verbale di incontro

Il giorno 16 novembre 2020 si sono riuniti in modalità telematica il Gruppo Generali […], e i Coordinamenti della Rappresentanze Sindacali Aziendali First/Cisl, Fisac/Cgil, Uilca, Fna e Snfia del Gruppo Generali

Premesso che
• l'accordo di proroga dello Smartworking emergenziale è scaduto il 30.10.2020;
• alla luce del contesto sanitario ed organizzativo, l'Azienda, ferma restando la disciplina emergenziale che prevede il ricorso allo Smartworking come modalità prevalente di svolgimento della prestazione, ha riconosciuto la possibilità di prestare l'attività lavorativa in presenza presso le sedi, motivata, su richiesta del Responsabile, da comprovate esigenze lavorative e nel rispetto delle disposizioni a tutela della salute e sicurezza dei lavoratori;
• la presenza presso le sedi aziendali avverrà mediante suddivisione delle unità operative, ad opera del Responsabile, in gruppi omogenei alternati secondo cicli di 15 giorni, lavorando da remoto indicativamente fino a 3 giorni a settimana con possibilità di gestione anche in ciclo mensile; è confermata la richiesta di ingresso mediante l'utilizzo dell'App Health Check-in e nel limite massimo del 30% di capienza di ogni sede al fine di garantire il rispetto delle norme di distanziamento sociale;
• l'Azienda garantisce alle Rappresentanze Sindacali Aziendali l'esercizio delle relative agibilità anche attraverso la presenza nelle sedi, nel rispetto di tutte le disposizioni a tutela della salute e delle modalità di accesso di cui sopra;
concordano quanto segue
1. l'Accordo di proroga dello Smartworking emergenziale 10.9.2020 si intende prorogato sino al 31.3.2021;
2. per il personale in smartworking che utilizza personal computer personali, in relazione al prolungato utilizzo dettato dal prorogarsi dell'emergenza, viene rinnovato il contributo di € 150. L'azienda conferma di aver avviato un programma di progressiva assegnazione di laptop aziendali per il personale sprovvisto di dotazioni aziendali, con l'impegno di completarne la distribuzione compatibilmente con i tempi di approvvigionamento;
3. le valutazioni in ordine alle richieste di ristoro di spese direttamente connesse allo svolgimento della prestazione di lavoro in modalità remotizzata, per specifiche categorie di personale, sono rinviate al confronto con la funzione HR di riferimento a livello di singola azienda; il Gruppo, a seguito di richiesta da parte delle OO.SS., si impegna a favorire il dialogo su tali tematiche con le Aziende coinvolte in tempi congrui;
4. a titolo sperimentale e legato alla situazione in atto, l'azienda istituirà una bacheca elettronica a livello di coordinamenti e consentirà lo svolgimento di assemblee via web, avviando da subito gli approfondimenti tecnici del caso;
5. nel corso di detta proroga le Parti si incontreranno per proseguire il confronto volto alla definizione delle nuove modalità organizzative e monitorare le evoluzioni normative in materia.