Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 1743

Ministero dell’Interno
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
Servizio di Prevenzione e Protezione

 

OGGETTO: Polmonite da nuovo coronavirus (COVID-19).
Ulteriori misure di prevenzione e protezione.
 

A ...omissis...


In considerazione del perdurare dell’emergenza epidemiologica di COVID-19, ad integrazione di quanto già indicato con circolare n. 555/2642 del 28.02 2020 ed al fine di garantire la tutela dei lavoratori assicurando, al contempo. L’assolvimento dei doveri istituzionali, pur rimanendo ferme le recenti direttive finalizzate alla massima riduzione del personale presente negli uffici e l'esatta rispondenza alle specifiche indicazioni fomite dalla Direzione Centrale di Sanità, si rende necessaria l'adozione di ulteriori misure operative a carattere temporaneo c straordinario.
 

PERSONALE DIPENDENTE

- A tutti i dipendenti dovrà essere frequentemente rammentato l’obbligo del rispetto della distanza interpersonale di un metro nonché la necessità di attenersi alle disposizioni impartite per quanto attiene l'igiene delle mani e la frequente aerazione dei locali:
- Al personale, nel rispetto delle direttive impartite dalla Direzione Centrale di Sanità¹, dovrà essere frequentemente rammentato un utilizzo razionale dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), laddove assegnati;
- Al personale dovrà essere ribadito l'obbligo di comunicazione di essere venuto in contatto, negli ultimi 14 giorni, con soggetti risultati positivi al COVID-19 o che provengano da zone a rischio secondo le indicazioni dell'OMS nonché delle corrette procedure di informazione sul proprio stato di salute già indicate nella circolare del 28.02.2020 e nelle circolari della Direzione Centrale di Sanità:
- Il personale dovrà mantenere i piani di lavoro sgombri da oggettistica e carta non funzionali all'attività lavorativa al fine di minimizzare l'accumulo di polveri che trattengono batteri ed agevolare le pulizie;
- Dovranno essere favoriti orari di ingresso e di uscita scaglionati in modo da evitare il più possibile contatti nelle aree comuni (ingressi, spogliatoi, sala mensa);
- Il personale, negli spostamenti all'interno degli stabili, dovrà utilizzare le scale evitando ove possibile l'ascensore, che in ogni caso dovrà essere impiegato sempre in relazione alla possibilità di mantenere la distanza interpersonale di un metro:
- Il personale in servizio dovrà permanere all'interno dei propri uffici, evitando di intrattenersi nei locali comuni, nelle aree benessere o in locali di pertinenza di altri uffici se non per il tempo strettamente necessario all'espletamento di contingenti necessità:
- Nell’utilizzo dei distributori automatici di bevande e/o alimenti dovrà essere rispettata la distanza di sicurezza, evitando lo stazionamento e l'affollamento nella zona antistante;
 

AVVENTORI E DITTE ESTERNE

- Gli operatori di imprese terze, a qualsiasi titolo presenti negli spazi aziendali, dovranno essere formalmente informati dell'applicazione, anche per essi, di tutte le norme individuali e collettive adottate all'interno degli Uffici;
- Tutti gli avventori, così come già operato per il personale dipendente, dovranno essere informati circa le disposizioni sanitarie e comportamentali vigenti con la consegna e/o l'affissione, nei luoghi maggiormente visibili, dei depliants informativi trasmessi con la circolare del 28.02.2020;
- Per l'accesso di fornitori esterni dovranno essere individuate procedure di ingresso, transito e uscita, mediante modalità, percorsi e tempistiche predefinite; gli autisti dei mezzi di trasporto dovranno preferibilmente rimanere a bordo dei propri mezzi astenendosi in ogni caso dall'accesso agli uffici: per il disbrigo delle pratiche di approntamento delle attività di carico e scarico, i trasportatori dovranno comunque attenersi alla rigorosa distanza di un metro:
 

LOCALI, ATTREZZATURE ED IMPIANTI

- Le imprese di pulizia dovranno essere sollecitate ad un'accurata igienizzazione periodica di tastiere, schernii touch screen di distributori di alimenti e bevande, postazioni bancomat, gettoniere, tornelli, lettori di badge c di qualsiasi altro sistema con funzionamento a contatto manuale dell’utilizzatore:
- Laddove possibile, per tutti gli avventori esterni dovranno essere individuati servizi igienici dedicali, prevedendone il divieto di utilizzo al personale dipendente e garantendone in ogni caso un'adeguata pulizia giornaliera;
- Tutti i locali comuni di pertinenza dell'ufficio. ivi compresi gli spogliatoi del personale, dovranno essere regolamentati in modo da garantire sia la frequente aerazione che il contestuale rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro in relazione alla cubatura degli stessi:
- Laddove possibile, sarà preferibile dedicare un porla di entrata e una porta di uscita dai locali comuni garantendovi la presenza degli strumenti di facile utilizzo per l’igiene e la pulizia della cute indicati nella circolare del 28.02.2020:
- All’interno delle Sale Operative e dei Corpi di Guardia non dovrà accedere alcuna persona al di fuori degli operatori strettamente necessari all’espletamento del servizio:
- Laddove possibile, dovrà essere prevista l'opportunità per i dipendenti di depositare gli indumenti utilizzati durante l’attività lavorativa presso gli armadietti metallici dell’ufficio;
Le indicazioni riportale sono basale delle attuali conoscenze sanitarie relative al fenomeno nonché di quanto prescritto dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e potranno essere suscettibili di variazioni a seguito di ulteriori, eventuali nuove disposizioni.
Ogni eventuale criticità vorrà essere rappresentala al Servizio di Prevenzione e Protezione di questo Dipartimento alla PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 

IL CAPO DELLA SEGRETERIA
Papa

____

1 Da ultimo con circolare N. 850 A.P. 1-2056 del 16 marzo 2020