Stampa
Categoria: Normativa statale
Visite: 414

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 agosto 2021
Approvazione delle linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione della popolazione per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti.
G.U. 7 ottobre 2021, n. 240

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante «Disciplina dell’attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri»;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante «Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri, a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59»;
Visto il decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2018, n. 132, e, in particolare, l'art. 26-bis, recante «Piano di emergenza interna per gli impianti di stoccaggio e lavorazione dei rifiuti» che, al comma 9, stabilisce che con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, d'intesa con il Ministro dell'interno per gli aspetti concernenti la prevenzione degli incendi, previo accordo sancito in sede di conferenza unificata, sono stabilite le linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione alla popolazione;
Visto l'art. 2, comma 1, del decreto-legge 1° marzo 2021, n. 22, ove si prevede che il «Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare» è ridenominato in «Ministero della transizione ecologica»;
Visto il Protocollo di intesa, sottoscritto a Caserta in data 19 novembre 2018 tra la Presidenza del Consiglio dei ministri, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare (ora Ministero della transizione ecologica), il Ministero dell'interno, il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero della difesa, il Ministero della salute, il Ministero della giustizia, l’Autorità politica per la coesione - Ministro per il sud, e la Regione Campania, che istituisce il «Piano d'azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti»;
Visto l'art. 2 del predetto Protocollo di intesa che ha istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri l’unità di coordinamento del piano di azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti, presieduta da un delegato del Presidente del Consiglio dei ministri e composta con i rappresentanti di ciascuna delle parti firmatarie il protocollo;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 febbraio 2019, che ha stabilito la composizione dell’unità di coordinamento indicando l'ing. Fabrizio Curcio quale delegato del Presidente del Consiglio dei ministri per le funzioni di presidente della medesima unità di coordinamento;
Considerato che l’unità di coordinamento ha predisposto le menzionate linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione alla popolazione, avvalendosi di un gruppo di lavoro inter-istituzionale, formato dai rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della protezione civile, del Ministero dell'interno - Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, del Ministero della transizione ecologica, del Dipartimento di ingegneria industriale dell’Università degli studi di Padova;
Vista la proposta di «Linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione della popolazione per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti», trasmessa dal Presidente dell’unità di coordinamento con nota acquisita al protocollo DiCA n. 24447 del 2 novembre 2020;
Acquisita l'intesa del Ministero dell'interno;
Preso atto che con nota prot. del 23 marzo 2021 il Presidente dell’unità di coordinamento ha proposto un nuovo testo delle menzionate linee guida nel quale sono recepiti i contributi pervenuti dall'ANCI e dal coordinamento tecnico della «Commissione ambiente ed energia» delle regioni ed, altresì, gli esiti degli incontri tenutisi tra il Ministero dell'interno, il Ministero della transizione ecologica e il Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri;
Visto l'accordo con la Conferenza unificata, di cui all'art. 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, raggiunto nella seduta del 4 agosto 2021;
Ritenuta pertanto, l’opportunità di approvare le «Linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione della popolazione per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti», proposte dal Presidente dell’unità di coordinamento;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2021, con il quale il Presidente Roberto Garofoli è stato nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 13 febbraio 2021, con il quale al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Presidente Roberto Garofoli è stata conferita la delega per la firma dei decreti, degli atti e dei provvedimenti di competenza del Presidente del Consiglio dei ministri;
 

Decreta:

Art. 1
Approvazione

1. Sono approvate le «Linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna e per la relativa informazione della popolazione per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti», di cui all'art. 26-bis, comma 9, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2018, n. 132, allegate al presente decreto.
 

Art. 2
Applicazione

1. I titolari delle attività individuate nell'allegato al presente provvedimento, entro sessanta giorni dalla sua entrata in vigore, trasmettono al prefetto competente per territorio, ai sensi dell'art. 26-bis, del decreto-legge 8 ottobre 2018, n. 113, convertito con modificazioni dalla legge 1° dicembre 2018, n. 132, tutte le informazioni utili per l'elaborazione o per l'aggiornamento del piano di emergenza esterna. Il prefetto, ai sensi del comma 7 del medesimo articolo, entro dodici mesi dal ricevimento delle informazioni necessarie inviate dal gestore delle predette attività, redige il piano di emergenza esterna o, se necessario, provvede al suo aggiornamento nei modi previsti dal successivo comma 8.
2. Per le Province autonome di Trento e Bolzano restano ferme le competenze loro affidate dai relativi statuti e dalle relative norme di attuazione, ai sensi dei quali provvedono alle finalità del presente decreto.
3. All'attuazione del presente decreto si provvede nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
Il presente decreto ed il relativo allegato sono pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 27 agosto 2021

p. Il Presidente del Consiglio dei ministri
Il Sottosegretario di Stato Garofoli
Il Ministro dell'interno Lamorgese

Registrato alla Corte dei conti il 20 settembre 2021 Ufficio controllo atti P.C.M., Ministeri della giustizia e degli affari esteri e della cooperazione internazionale, reg.ne succ. n. 2311
 

Allegato

Linee guida per la predisposizione del PIANO DI EMERGENZA ESTERNA E PER LA RELATIVA INFORMAZIONE DELLA POPOLAZIONE per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti
Luglio 2021